Microblading: come scegliere il colore

microblanding

Volete fare il microblanding ma non sapete quale colorazione scegliere? Temete di sbagliare la colorazione? Vi aiutiamo noi come scegliere il colore del microblanding

Quando decidete di fare il microblanding la scelta più importante è proprio sulla tipologia di colorazione. Infatti, scegliere il colore da utilizzare è un uno dei fattori fondamentali perché deve intonarsi con la carnagione e con il colore dei capelli.

Leggete l’articolo e scoprite come scegliere il colore del microblanding.

Come scegliere il colore del microblanding

Per il trucco semipermanente, il colore non deve essere solo esteticamente giusto per le sopracciglia, ma soprattutto deve essere utilizzato il pigmento giusto per il trattamento. Questo, verrà iniettato, attraverso degli aghi sottili, all’interno delle cellule della pelle.

In ambito estetico, gli occhi e lo sguardo hanno una grossa importanza. Infatti, per valorizzare il viso basta davvero molto poco: un sopracciglio curato, un trucco delicato e femminile.

Questo perché le sopracciglia fanno da cornice al volto, mettono in risalto la profondità e l’espressività dello sguardo. Quindi, quando il make-up non è sufficiente, la scelta della colorazione del microblanding risulta importante.

Questo deve avvenire rispettando il fototipo della pelle. Infatti, il colore del microblending deve essere:

  • per un fototipo molto chiaro, tipico delle donne del nord Europa, caratterizzate da poca melanina con un sottotono grigio, è preferibile scegliere colori chiari con un sottotono caldo, come marroncino, biondo chiaro e caramello;
  • per pelle chiara con efelidi, caratterizzata da lentiggini e capelli rossi e biondo rossiccio, ha principalmente un incarnato con forte tendenza al rosso. Quindi, è preferibile scegliere un colore con del rosso all’interno e che si sposa con il colore naturale delle sopracciglia come il biondo e il marrone chiaro;
  • per pelle chiara, facile da abbronzarsi senza scottarsi e che presenta capelli biondo scuro e castano chiaro, i colori più adatti da utilizzare sono il biondo scuro, il caramello e il bronzato;
  • per pelle intermedia che tende al rosa, la più frequente, è possibile dividerla in vari sottotipi in base al sottotono della pelle. Infatti, è possibile scegliere diversi colori:

– per le bionde, il biondo, il cammello e il bronzo;

– per le more, il bronzo e il marrone chiaro;

– per chi ha capelli mogano, il bronzo, il marrone e il bruno.

  • Per pelle intermedia che tende al giallo, anche questa molto frequente e, come il fototipo precedente, è possibile dividerle in diverse categorie in base al sottotono della pelle. E’ una tipologia che si abbronza facilmente in modo omogeneo diventando di un colore dorato. Per questa tipologia è consigliabile utilizzare colori neutri proprio perché non modificherà il colore. Quindi, il colore da utilizzare:

– per le castane chiare, il bronzo, il marrone, e terra;

– per le castane scure, il marrone e il bruno.

  • Per pelle intermedia che tende al verde che si abbronza molto facilmente diventando molto scura, ha una tendenza fredda proprio perché contiene del verde al suo interno. Infatti, la colorazione adatta è:

– per le castane, terra e marrone;

– per le brune, marrone, biscotto e caffè.

  • per pelle olivastra che tende ad ingrigire, è consigliabile utilizzare colorazioni calde che bilanciano la forte componente verde. Quindi:

– per le castane, il marrone e il bruno;

– per le brune, il caffè, il marrone e il bruno.

  • Per pelle scura, con capelli molto scuri, la colorazione adatta è il caffè, il bruno e il nero.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*