Da Diletta Leotta al Grande Fratello, il vouyeurismo corre online

Fa discutere il caso di Diletta Leotta, la popolare e bella conduttrice di SKY, nuovo volto della TV satellitare, famosa per le sue generose curve, che si è vista mettere in rete le sue foto private, presumibilmente conservate nel suo account cloud. Account violato con conseguente violazione della privacy. Dopo l’ignominioso caso di Tiziana Cantone, messa alla berlina per dei video privati che non dovevano essere resi pubblici un altro caso, anche se non simile. Molti parlano di cyberbullismo, i giornali sono zeppi di guide su come tutelare la propria privacy. Ma nessuno parla del fatto che la pornografia così disponibile e gratuita, sta modificando la percezione dell’intimità, distorcendo la figura della donna in modo parossistico.

Belen Rodriguez, da sempre sui titoli dei giornali, è una ragazza intelligente, talentuosa, ma che sicuramente ha fatto carriera per il suo corpo. Ha fatto scalpore la pubblicazione anni fa di un suo video hard con un ex fidanzato. È possibile tuttavia che quel video, che lei ha voluto ricordare parlando del caso della Cantone, l’abbia aiutata a fare carriera. Proprio per il fatto che ormai c’è una pornificazione della figura della donna, tale da creare anche questi impensabili effetti (era già successo con Pamela Anderson, ultimamente schierata contro l’eccesso di pornografia). Belen ha dichiarato che la diffusione di quel video e il conseguente periodo di stress e panico per la violazione della propria intimità le avrebbe procurato l’aborto. Belen ultimamente ha fatto parlare di sé per la storia d’amore con Andrea Iannone, pilota di MotoGP, e per la rottura con il suo ex marito Stefano Di Martino.

A proposito di VIP il crollo degli ascolti delle ultime edizioni, ha portato Mediaset a organizzare un Frande Fratello VIP con personaggi più o meno dimenticati della TV italiana. Valeria Marini, Pamela Prati, Stefano Bettarini, Andrea Damante (volto di Uomini e Donne, famoso per la storia d’amore con un’altra sconosciuta, cioè Giulia De Lellis), Costantino Vitaliano noto solo come Costantino, come l’imperatore romano, Asia Nucetelli (il chi? è d’obbligo), Elenoire Casalegno e Alessia la Ciociara, una ragazza formosa che non ho proprio idea chi sia. La formula voyeuristica è la stessa delle vecchie edizioni: telecamere e riflettori caldi che cercano corpi nudi o seminudi tra le piscine e le docce. Dinamiche di gruppo falsate dagli script, personaggi che agiscono per comportamenti estremi e dirette 24 ore per i più interessati. A condurre è Ilary Blasi, ormai volto di punta di una Mediaset incapace di rinnovarsi e di produrre qualcosa di nuovo. In sostanza: maggiorate e palestrati per un occhio che non sembra mai averne abbastanza.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*